Discussioni di carattere generale sull'elettronica analogica e digitale. Didattica e applicazioni pratiche.
#9590
Mi viene da fare un paio di considerazioni:
Qua nessuno ha consigliato all' autore della richiesta di non procedere con il lavoro. Anzi!
Ci sono dei link dove procurare i componenti che lui non trovava, in modo da procedere. Si è investito del tempo nel dare consigli.
Questo è un hobby strano. Quando ero ragazzino le "prime esperienze" si facevano su cose assai più banali. Una bread board ( chi l' aveva ) altrimenti la mille fori, componenti montati e alimentati da una batteria perchè un alimentatore da banco costava assai e non sempre si poteva disporre delle 105 mila lire ( che non erano nemmeno poche ) necessarie ad acquistare il kit alimentatore, della rimpianta Ne. Il massimo del danno era qualche bc327 che fumava, qualche led andato, qualche 74xx che saltava. Poi piano piano piano si tentava altro sempre in crescendo. Oggi i tempi sono cambiati. Tante cose a noi precluse per motivi sopratutto economici oggi sono alla portata di tutti. Si inizia con moduli già assemblati presi dalla Cina un tot al kg. Fare i primi passi significa aprire un compilatore oppure montare circuiti copiati dal web, in apparenza banali, senza avere la più pallida idea di come funzionino o della eventuale pericolosità che essi celano.
Consigliare prudenza in un caso come questo, è il minimo che si possa fare. Meglio un buon consiglio di troppo che uno in meno. Con la salute non si scherza.
Non tutti siamo uguali, basta una patologia o l' avere un pace marker per spazzare via la flebile sicurezza che i pochi mA erogati da un circuito in HT, siano la garanzia di aver salva la pelle!

@FrancoGual a proposito dell' EAT dei vecchi crt. Il tubo catodico si comportava a tutti gli effetti come un grosso condensatore. Saprai pure della procedura per scaricarlo prima di qualunque operazione su di esso o sul trasformatore di riga! Specialmente nel caso dei crt di grandi dimensioni, provare quell' "emozione" non portava a nulla di buono.
Quindi, non è mania da covid19. Se si vuole giocare alla roulette russa lo si può fare di certo, ma non v'è dolo nel ribadire che ci si può fare parecchio male :)
maxmix69, Bios ringraziano
#9598
Il mio riferimento al Covid19 DIY era dovuto al fatto che un ozonizzatore "garantirebbe" la sanificazione.... Possibile, il principio, ma all'atto pratico serve qualcosa di serio.
#9603
FrancoGual ha scritto:Il mio riferimento al Covid19 DIY era dovuto al fatto che un ozonizzatore "garantirebbe" la sanificazione.... Possibile, il principio, ma all'atto pratico serve qualcosa di serio.

Non sono esperto in materia, lascerei quindi la parola a qualcuno più titolato di me. Vedo che ormai, specialmente sul tubo, c'è una moltitudine di video nel quale si consiglia l' uso dell' ozono in elevate quantità per sanificare ed estirpare qualunque problema legato al nuovo virus.
Leggo pure che l' ozono è un gas tossico e se inalato in quantità eccessive può avere controindicazioni.
Sinceramente non saprei quanto il "fai date" in tal senso sia cosa buona :?
#9609
@Maxim ma anche @all:
  • gli ioni negativi sono specie altamente reattive ed hanno molta fretta di legarsi per tornare allo stato neutro
  • nel nostro caso la molecola produttrice di radicali si chiama ozono. Ha vita brevissima ed è altamente velenosa
  • non è nota la superficie sottoposta ed effetto corona ma se fosse contenuta questa non è in grado di generare abbastanza ozono da rappresentare rischio
Per intenderci mi riferisco agli elementi radianti degli ozonizzatori giocattolo sia commerciali che DIY a scopo smanettamento, del tipo a puntine.
Questi dispositivi sono tanto improduttivi quanto inefficienti, per fortuna!
puntine_ozonizzatore.jpeg
Puntine per ozonizzatore.

Questo discorso non vale se l'ozonizzatore è fatto così:

L'uso sprovveduto di un apparato simile a questo in ambito domestico è più che sconsigliabile. :!:

Comunque non utilizzerei mai il coso 24/7 come sostituto della ventilazione naturale e userei la precauzione di farlo funzionare a finestre aperte, cosa che ne incrementa l'efficacia.
A questo punto però mi accorgo che bastava solamente aprire la finestra per avere il medesimo risultato. Aria fresca. :|

Bios.
Maxim ringraziano
Leggere e scrivere una EEPROM

Ho chiesto la pinza perché sul circuito non devo e[…]

Motore 24v 150w

Ciao, fai attenzione che tu lo sottoalimenti perc[…]

io proverei con un trasformatore di 80/100 watt e […]

DIFETTO DEL MIO COMPUTER

Ciao Maxmix, é giusto quello che dici ma il paese […]

Visita il nostro canale telegram