Elettrotecnica, macchine e dispositivi elettrici a tensione di rete, impianti, elettrodomestici, elettromeccanica, ecc.
#12204
double ha scritto:
Smart1988 ha scritto:Quindi dovrei avere un qualsiasi alimentatore da 13.5 v a 13.8 ed amperaggio fino a max 1.25?
Potresti linkare uno adatto ? Scusate l' ignoranza , e grazie.

NO.
Serve un qualsiasi alimentatore da 14.5V a 14.8V che eroghi circa 1 A. Poi serve verificare che la batteria sotto carica non assorba più di 1A (si usa un tester) e si deve staccare la batteria quando la corrente assorbita scende sotto 150 mA.

Se non hai dimestichezza con amperometri ed elettrotecnica devi spendere qualcosa ad esempio per questo carircabatteria da auto che va benissimo anche per piccole batterie al piombo gel
https://www.amazon.it/Bosch-C3-018999903M-Caricabatteria-12V/dp/B007K5OLDU
e che in modalità 2 MOTOCICLETTA 12V eroga al massimo 800 mA ed è adatto anche per batterie piombo gel,
Lo trovi a 35-40 euro nei brichi, e' del tutto automatico (però serve impostare la modalità!) , si stacca da solo a fine carica e puoi lasciarlo attaccato ed andare a dormire . Ce ne sono altri simili ma verifica bene che ci sia la portata MOTOCICLETTA 12 V a bassa corrente (max 1A)
Se lo prendi, non buttare via il manuale ma leggi attentamente le istruzioni, altrimenti mandi la batteria arrosto se scegli la portata AUTOMOBILE con quasi 4 A di carica

ps: In un circuito elettrico è il carico (nel tuo caso la batteria) che decide quanta corrente assorbire, un alimentatore decide solo la massima corrente che puo' erogare.

Grazie della spiegazione , unica cosa io vorrei un caricatore come quello originale con il classico attacco tondo per gli elettrodomestici, dato che altrimenti dovrei ogni volta staccare la batteria ed aprire la'automobilina. Avrei trovato in casa questo il classico alimentatore con 15v e 0.8A.
Potrei utilizzare questo attaccandola al Jack di ricarica della macchina?
#12205
Smart1988 ha scritto: io vorrei un caricatore come quello originale con il classico attacco tondo per gli elettrodomestici, dato che altrimenti dovrei ogni volta staccare la batteria ed aprire la'automobilina.
Avrei trovato in casa questo il classico alimentatore con 15v e 0.8A. Potrei utilizzare questo attaccandola al Jack di ricarica della macchina?

Il costruttore della batteria dichiara che la batteria va caricata per l'uso CYCLE (cioè carica e scarica) a 14.4V - 15.0V, quindi i 15 volt sarebbero ammissibili anche se proprio al limite. Serve pero' controllare con un tester/amperometro che la corrente assorbita non superi mai i 1.25 A anzi sarebbe meglio 1.0 A per star tranquilli. detto questo la cosa sembra fattibile.

Pero' il fatto che ci sia un connettore esterno per la ricarica pone qualche ulteriore dubbio
1) non è per caso che la macchinina abbia già un suo circuito interno di ricarica della batteria e che il vecchio alimentatore forniva una opportuna tensione a questo circuito?
2) la batteria è collegata direttamente al motore (tramite accelleratore e interruttoei) ed alla presa esterna di ricarica oppure c'è una centralina (non un semplice box di cabalggio, ma proprio una centralina) a cui arrivano/partono tutti i fili?
3) ilsul connettore esterno c'è scritto o disegnato qualcosa (tipo <-> al centro e <+> intorno eoviceversa? e magari anche un numero?
4) la macchinina ha una marca ed un modello?
5) l'alimentatore originale è andato perduto per sempre o si è solo rotto ed è stato messo in un cassetto?
Prova a fare qualche foto con la batteria collegata, magari si capisce qualcosa di più

Il problema nel provare a dare aiuto a chi lo chiede è che le informazioni fornite sono spesso incomplete e soprattutto che si danno per scontate cose che non sono ovvie per chi legge.
Aiuto esercizio elettronica

Ciao, avrei bisogno di aiuto con un esercizio di e[…]

lampade led

..si e se no per risolvere il problema si torna a[…]

Ok, bene ho ordinato due 1N5822 appena mi arrivano[…]

Accoppiamento a Risonatore Unico

funzionasse come l' avvolgimento di un motore line[…]

Visita il nostro canale telegram