Spazio dedicato alle attività radioamatoriali, radioascolto, tecnica e sperimentazione, antenne, apparati e strumenti.
#3296
Buonasera a tutti ;)
Ho un grande dubbio. Ho la necessità di utilizzare il mio microfono a condensazione. Come sapete questa tipologia di microfoni hanno un particolare circuito di alimentazione rispetto ai tradizionali microfoni. Solitamente vengono alimentati dalla "phantom" che fornisce il mixer al quale sono collegati ma io, avendo il mixer fuori uso, ho ritirato fuori un alimentatore per microfoni. Sfortunatamente però con esso non sono riuscito a tirar fuori il trasformatore che da esso la corrente elettrica. Perciò dovrei ricomprane uno nuovo. Il mio grande dubbio si materializza considerando che i microfoni a condensazione sono strumenti molto delicati non vorrei attaccare il mic. all'alimentatore bruciandolo a causa di uno sbagliato amperaggio del trasformatore. Come posso scegliere il trasformatore giusto?
#3300
Ciao, il tuo microfono non si condensa, è a condensatore non a condensazione. Ho corretto il titolo del topic :roll:

Aggiungo che nel settore audio non sono molto ferrato quindi questa volta passo, piuttosto invito a dare ulteriori dettagli che possano aiutare chi ti risponde a poterlo fare al meglio.
Ad esempio, marca e modello del microfono. Connettore, quale? XLR? L'alimentatore per microfoni che vuoi recuperare come si chiama? E via dicendo.

Saluti.
#3306
davidvsgoliactivplus ha scritto:... L'alimentatore che voglio recuperare è marca behringer come del resto è marca behringer anche il microfono. il modello del microfono è " Behringer B-1...

L'alimentazione phantom prevede di solito 48 volt continui con alcuni milliampere che interessano simultaneamente i due conduttori del segnale audio bilanciato (2 e 3 del connettore XLR) e il contatto di massa per la schermatura (1 del connettore XLR). Il segnale audio non passa nel filo di schermo 1, ma compare come differenza di potenziale che interessa solo gli altri due fili, il 2 e il 3. All'interno del microfono c'è una parte elettronica che preleva energia dai fili di segnale 2 e 3, che vede entrambi a circa 48 volt positivi rispetto al filo di schermo 1, e fornisce segnale audio variando di alcune centinaia di millivolt il potenziale reciproco fra 2 e 3, senza influire sul il filo 1.
Hai detto che il tuo mixer è guasto, e che non sai come alimentare il microfono. Alimentazione a parte, dovresti anche preoccuparti di come accettare il segnale audio bilanciato. Bilanciato vuol dire che il circuito del mixer deve sentire il segnale audio tra i fili 2 e 3 (pochi millivolt) ignorando i disturbi (molti volt) che possono interessare la schermatura, e ovviamente i 48 volt continui che alimenterebbero dall'esterno il microfono. Se colleghi il microfono ad un ingresso non bilanciato, perdi gran parte dei vantaggi in termini di qualità e immunità ai disturbi, e abbatti il livello del segnale, che in pratica si dimezza. Anche ammettendo di risolvere il problema dell'alimentazione, dove collegheresti il microfono per ascoltare o registrare?
#3307
L'alimentatore del microfono ha anche un'uscita per il suono che poi può essere collegato dove necessario. Io personalmente necessito di attaccarlo ad una scheda audio che però purtroppo non è fornita di Phantom (anche perché altrimenti non ne staremmo discutendo :D ). Quest'alimentatore a quale trasformatore devo attaccarlo affinché non arrechi danni al Microfono?
P.S. Forse sono anche esagerato e un qualunque trasformatore andrebbe bene ma parto prevenuto perché un mic. a condensatore l'ho già buttato tempo fa e so quanto sono delicati questi apparecchi!!!!
Grazie in anticipo ;)
#3311
davidvsgoliactivplus ha scritto:... Quest'alimentatore a quale trasformatore devo attaccarlo affinché non arrechi danni al Microfono?
P.S. Forse sono anche esagerato e un qualunque trasformatore andrebbe bene ma parto prevenuto ...

Fai bene ad essere prudente, poiché la dicitura in alto a sinistra nella foto restringe la gamma di validità ai soli blocchetti con uscita a 12 volt in continua. Immagino che dicendo "trasformatore" tu intenda il blocchetto a spina, non un vero trasformatore che fornirebbe una tensione alternata. La scritta sulla scatola non indica una polarità, quindi è ragionevole supporre che il circuito accetti un'eventuale connessione al contrario senza riportare danni. Alcuni video in rete mostrano il PS400 in funzione, collegato al blocchetto a spina che Behringer fornisce di serie. Tale blocchetto, siglato PSU-MICRO, indica in etichetta che il positivo è sul contatto centrale. In conclusione, se hai già un blocchetto simile a quello dei filmati, con uscita a 12 volt in continua (12V==) e spinotto fisicamente compatibile, puoi provare a collegarlo per qualche istante e vedere se il LED si accende. Se hai un blocchetto simile (sempre a 12V==) ma molto leggero, ad esempio quelli in dotazione ai router o ai "modem" ADSL, tieni presente che la tensione in uscita potrebbe essere affetta da "rumore digitale", normalmente innocuo per i router ma probabilmente deleterio per la resa qualitativa di un congegno audio analogico. Non credo che una piccola discrepanza sul valore della tensione possa arrivare a far danni al microfono, ma è possibile che superando di molto i 12 volt nominali si metta a rischio il PS400. Il blocchetto in dotazione non sembra del tipo stabilizzato, e ciò ci autorizza ad ipotizzare che il PS400 non sia troppo schizzinoso in fatto d'alimentazione :)
#3312
Allora, per quanto riguarda trasformatore, si intendevo il blocchetto a spina. Proverò allora un blocchetto da 12 volt a Corrente Continua e farò sapere come andrà. Per quale motivo un blocchetto a spina più leggero influirebbe negativamente sull'uscita del segnale ??
Comunque Grazie mille della risposta esauriente :) :)
#3314
davidvsgoliactivplus ha scritto:... Per quale motivo un blocchetto a spina più leggero influirebbe negativamente sull'uscita del segnale ??

L'influenza non deriva dal peso, ma è legata al funzionamento. I blocchetti più vecchi avevano dentro un piccolo trasformatore "de fero" come dicono a Roma, il quale riduceva la tensione da 230 a un tot senza introdurre disturbi elettrici. A valle del trasformatore c'era un circuito che convertiva la tensione alternata in tensione continua e, di nuovo, non introduceva (anzi filtrava) i già pochissimi disturbi eventualmente presenti. I nuovi blocchetti sono leggeri perché dentro non hanno più il trasformatore "de fero", ma un circuito particolare che riduce la tensione con un metodo che, in parole semplici, potremmo definire "tagliuzzamento in stile cuoco cinese". Scherzi a parte, l'energia viene distribuita con una fitta serie di impulsi che, in effetti, sono disturbi, almeno quando l'applicazione preveda segnali audio analogici di qualità alta e livello (ampiezza) molto basso. E' comunque possibile che lo scatolino Behringer non si lasci "fregare" da tali disturbi, quindi, se hai per le mani un blocchetto leggero da 12V==, provalo comunque, poiché il peggio che può capitarti non è un danno ma un fruscio o altre pernacchie in sottofondo sulla tua voce quando parli al microfono.
Filtrare PID OBD2

Aggiungo due cose. The mask and filter bits on t[…]

Alimentatore PC PSU - Modifica

Grazie di cuore a Tutti, Vi terrò aggiornati.

Orologio Marte

Ma le maree non seguono il ciclo lunare? Ovvero n[…]

Primo risultato .

Visita il nostro canale telegram