Spazio dedicato alle attività radioamatoriali, radioascolto, tecnica e sperimentazione, antenne, apparati e strumenti.
Avatar utente
da Bios
#2076
Ciao mkh85x, ringranziando per la disponibilità, avviso che avendo il Tribunale di Bologna avviato la procedura fallimentare contro il CRE, quanto pubblicato sotto il marchio Nuova Elettronica rimane ancora proprietà dei rispettivi titolari, dunque non è possibile condividere il numero consigliato.

Saluti.
da clros
#2077
Ciao Ciskopa,
Scusami, pensavo di essere stato chiaro nei post precedenti.
Lo scopo finale è quello di rilevare se una portante è presente o meno in un segnale.

Riesco a simularlo tranquilla mente con il mixer virtuale di multisim, semplicemente applicando il segnale da analizzare ad un ingresso e una sinusoide con fondamentale pari alla portante da rilevare nell'altro ingresso.

Il mixer effettua la differenza e quindi, se la portante è presente, la differenza è zero che si traduce in aumento notevole della componente continua.

Con multisim funziona perfettamente, per questo chiedevo in circuito che possa fare la stessa cosa...
Avatar utente
da mkh85x
#2078
Buon giorno Bios ;) , questa cosa di nuova elettronica mi giunge nuova e non ero a conoscenza della procedura fallimentare in corso :shock: . Quindi non è possibile condividere queste cose anche se sono state regolarmente acquistate dal legittimo possessore :roll: ? Meglio essere informati prima di commettere sbagli madornali e ritrovarsi una causa in casa :x . Grazie per la preziosa informazione da cui trarrò senza ombra di dubbio un qualche insegnamento cominciando a sfogliare la rivista stessa. :mrgreen:
Avatar utente
da FrancoGual
#2081
NE è fallita, liquidata e scomparsa, quello che ha lasciato è ben conservato e disponibile.
Di riffa o di raffa

link eliminato

La condivisione di materiale di aziende fallite, liquidate o scomparse non è assolutamente consentita senza esplicita autorizzazione degli autori e da chi ne detiene i relativi diritti soprattutto quando questi ultimi non sono decaduti, grazie.
Bios.
Avatar utente
da FrancoGual
#2082
clros ha scritto:Ciao Ciskopa,
Scusami, pensavo di essere stato chiaro nei post precedenti.
Lo scopo finale è quello di rilevare se una portante è presente o meno in un segnale.

...

Rilevare su che frequenza, potenza, distanza dal tx e possibilmente, se è lecito (il tuo intento) che tipo di modulazione.....
Una portante NON si rileva a zero beat, si rileva in sintonia.
da clros
#2083
Per la frequenza lo avevo già scritto. Ma concettualmente e per provare, per adesso mi basterebbe anche su qualche centinaio di KHz.
Per la distanza...penso che una dozzina di metri sia più che sufficiente! (ma anche la metà potrebbe andare benissimo!)
Per la potenza non ho idea...immagino dipenda dalla distanza...

Scusate ancora l'ignoranza ma non ho capito cosa voglia dire che "si rileva in sintonia". Ingenuamente (troppo?) penso che se ho un componente , anche se virtuale e ideale, che mi fa un determinato lavoro e lo fa bene, dovrei riuscire a farlo benino anche nella realtà, quindi effettuando una differenza tra frequenze...sbaglio?
#2084
clros ha scritto:Appena provato un altro circuito:

http://reviseomatic.org/help/x-more/SA602%20Dalek.php
Anche questo senza successo :(


Anche se lo schema citato fa un po' ridere per come e' disegnato, e' sostanzialmente corretto. Deve funzionare.
Occorre fare molta attenzione a non esagerare coi livelli dei segnali in ingresso, altrimenti il mixer satura e spara fuori il prodotto della terza armonica anziche' della fondamentale.

Per quanto riguarda invece il tuo schema di prova, non funziona per due motivi:

Hai sbagliato a iniettare i due segnali. Un segnale va al pin 1, e il pin 2 va collegato a massa tramite un condensatore di capacita' adeguata. SI realizza cosi' un collegamento detto single-ended, significa che lo si collega con un terminale al segnale e l'altro a massa.
Il 602 ha gli ingressi differenziali per sfruttare al meglio le sue caratteristiche, ma e' possibile usarlo anche nel modo appena descritto. Anche il datasheet mostra chiaramente come collegarlo in tale maniera.
Il secondo segnale va immesso sul pin 6 (OSC_B) tramite un condensatore di blocco. Il pin 7 (OSC_E) va lasciato libero.

I valori dei vari condensatori dipendono dalla frequenza dei segnali usati. Il circuito Dalek difatti, usando frequenze nel campo audio, utilizza condensatori da 10 uF dappertutto. Tu invece dici che l'hai provato con frequenze delle decine di khz. Come pensi che possa funzionare se schiaffi nel circuito condensatori con valori di 22 pF e 10 nF? :)

Ricapitolando, i due segnali NON vanno iniettati ai pin 1 e 2. Quei due pin formano UN ingresso del mixer. Sono due perche' appunto l'ingresso e' di tipo differenziale (come un amplificatore operazionale insomma).
Se segui lo schema Dalek, vedrai che infatti un segnale e' iniettato sul pin 1, con il pin 2 posto a massa tramite un condensatore.
L'altro segnale lo si inietta sul pin 6, escludendo quindi l'oscillatore locale interno (LO).

Gli esperimenti vanno condotti con calma, usando segnali di ampiezza intorno ai 100 mV (massimo 200mV), usando due oscillatori sinusoidali e verificando con un oscilloscopio cosa accade. E' praticamente impossibile che non ti funzioni.
GioRock ringraziano
Avatar utente
da FrancoGual
#2085
Vedo di dare una risposta cumulativa, ovvio con il mio solito metodo.
Allora, se di rf non capisci una beneamata mazza, perchè avventurarti in un progetto che nemmeno sai a che serve?
Se avevi l'umiltà di descrivere esattamente il tuo progetto, di sicuro avresti avuto la migliore risposta, non basta l'umiltà di dire che non sai nulla di rf.
Fare un mixer pensando di rilevare un segnale non è la via, non stai facendo un cercametalli, vorresti fare un zero beat detect, che NON serve ad una mazza, nel tuo caso.
Quando dico che ti serve un ricevitore e non un mixer, è perchè per rilevare un segnale radio, per rilevarne la presenza occorre un circuito SINTONIZZATO, poi rilevare eventuale contenuto modulato.
Un supereterodina per capirci.
Ma tu insisti a tenere tutto celato, metti che ti rubiamo la brillante idea.

Poi, ho linkato un sito, non una MIA copia della rivista, la responsabilità penale e civile è del proprietario di QUEL sito, questo è poco ma sicuro, ma ovvio qui il terrore corre sul filo.
Così come Introni.it pubblica riviste vecchie ma non abbastanza per dichiararle fuori copyrigth.
Ma fate come credete, ovvio al prossimo video di youtube linkato chiederò se è free, diversamente eviterò di guardarlo, metti che mi trovo la G.dF. fuori della porta.
Alla terza pagina ancora si cerca di usare un 602, ad capocchiam ovvio.
Io il 602 l'ho usato e lo uso, per quello che è stato progettato, MIXA, CONVERTE, ma non fa il ricevitore, NON rileva le portanti.
Grazie
Avatar utente
da Bios
#2086
Ciskopa ha scritto:al prossimo video di youtube linkato chiederò se è free, diversamente eviterò di guardarlo, metti che mi trovo la G.dF. fuori della porta.


Al proposito YouTube, in materia di copyright, è molto più restrittivo di quanto tu possa credere.
Peggio, vedi SIAE http://punto-informatico.it/2868351/PI/News/siae-pagate-quell-inno.aspx
Inoltre, Introni.it contribuisce a salvare dal defintivo oblio pezzi di storia, non mi pare che Nuova Elettronica al momento sia avviata allo stesso destino considerata la diffusione.
Grazie.
Filtrare PID OBD2

Aggiungo due cose. The mask and filter bits on t[…]

Alimentatore PC PSU - Modifica

Grazie di cuore a Tutti, Vi terrò aggiornati.

Orologio Marte

Ma le maree non seguono il ciclo lunare? Ovvero n[…]

Primo risultato .

Visita il nostro canale telegram