Spazio dedicato alle attività radioamatoriali, radioascolto, tecnica e sperimentazione, antenne, apparati e strumenti.
#677
Ciao.
Bella l' idea di realizzare un ricevitore. Secondo me dovresti prima di tutto dirci COSA vuoi ricevere!
Nella banda che và dai pochi Khz sino a qualche Mhz, in AM trovi ormai poche emissioni. Purtroppo molte emittenti sono state dismesse, rai compresa. E' assai più facile trovare qualcuno che modula in ssb :)
In ogni caso data l' inesperienza, io rimarrei su un ricevitore AM, antenna in ferrite ( facilmente realizzabile ) e poi penserei al circuito vero e proprio. Tieni ben presente che lo schema da te postato, è una ciofeca immane. Diciamo che il massimo ottenibile sarà un bel ronzio. Scherzi a parte, la AM è la più semplice da rivelare, e basta una banale ricerca su google per recuperare una marea di schemi, dal più semplice al più complesso i quali permettono con una manciata di componenti di avere le prime soddisfazioni riuscendo a ricevere un segnalino per poi esser ascoltato in cuffia.
Come giustamente detto da Thealu10000 i circuiti rf sono delle brutte bestie e per funzionare bene prevedono conoscenze e una discreta esperienza, oltre che una buona dose di pazienza. Indipendentemente dallo schema che sceglierai, ti preannuncio che:
1) senza un preamplificatore come si deve, avrai un ricevitore assai poco soddisfacente essendo i pochi segnali nella stragrande maggioranza del territorio nazionale, di lieve ampiezza.
2) la sensibilità del tuo ricevitore strettamente legata alla tipologia di diodo che adoperi come rivelatore, il quale dovrà essere quasi obbligatoriamente al germanio. Sempre che non abbi la pazienza di fare un' accurata selezione dei nuovi diodi al silicio i quali su alcuni modelli, offrono caratteristiche prossime a quella dei vetusti diodi al Ge.

Quindi: cominciamo con lo scegliere uno schemino alla tua portata e poi ci studiamo sopra ;)
Maxim
#678
@LightSoul94: In prima istanza, ed è l'ennesima volta che te lo si dice: quando chiedi qualcosa devi metterci nelle condizioni di poterti aiutare. Quindi dettagli accurati, premesse e quant'altro perchè se non sai tu cosa fai e cosa vorresti, figurati se lo sappiamo noi. Considera che non vorrei ripetermi ancora.

Andiamo avanti, con lo schema che hai proposto nel link, come ti è stato già suggerito da mars il controllo del volume è qualcosa che non ti servirà assolutamente, perchè di volume non ne avrai proprio.

Saluti.
#685
Nell' ultimo schema da te riportato, vorrei comprendere come si a possibile muovere la bobina mobile della cuffia con l' esilissimo segnale accordrato dal circuito LC, dopo che a stento sarà riuscito a superare la giunzione del diodo rivelatore.
Non mi pronuncio per quanto concerne le radio a Galena, sono realizzazioni che hanno almeno il quadruplo della mia età, ma con quello schema ho paura che andrai incontro a un fallimento certo al 99,9%.
Ripeto, cerca uno schema realizzabile, se non altro con componenti che riesci a recuperare facilmente....

https://www.google.it/search?q=ricevito ... 66&bih=669

Maxim.
#697
Cerchiamo di essere pratici: con un ricevitore a diodo (al germanio) puoi ascoltare qualcosa se hai un segnale maggiore di 300 millivolt che è un segnale "davvero tosto". Occorre un circuito diverso, per farti una idea qui a pag 42-62 ce ne sono alcuni. Anche se la rivista è vecchia i circuiti sono sempre quelli e puoi usare i normali transistor al silicio NPN (basta invertire tutte le polarità): fino a 1,5 MHz (banda onde medie) non hai nessun problema.

Se vuoi qualcosa di moderno (si fa per dire) qui ci sono vari circuiti con il MK484 (il buon vecchio ZN414!)
http://pdf.datasheetcatalog.com/datashe ... radios.htm
http://www.transkommunikation.ch/dateie ... 0Radio.pdf
e molti altri ne puoi trovare cercando in rete (ma sono quasi tutti uguali)

lo MK484 è un economico integrato a 3 pin che integra una completa radio AM compreso il CAG/AGC (hai letto il mio link di vari post fa vero?) Ti perdi il gusto di capire "come" funziona ma di sicuro funziona.

Come abbiamo già detto in molti, sulle onde medie non c'è più quasi nessuno a trasmettere: se sei sul versante adriatico puoi ascoltare radio capodistria (come ai vecchi tempi quando non c'erano le radio commerciali!) su 549 KHz , prova prima a sentire se la ascolti con una radiolina normale.
#699
double ha scritto:Cerchiamo di essere pratici: con un ricevitore a diodo (al germanio) puoi ascoltare qualcosa se hai un segnale maggiore di 300 millivolt che è un segnale "davvero tosto".

Più che tosto direi raro! Dalle mie parti, i segnali "davvero tosti" non si avvicinano manco lontanamente ai 300mV.
Concordo sul consiglio di adoperare un ic apposito, ma secondo me anche provare la realizzazione con componenti discreti non è male.
Un piccolo preamplificatore sul circuito risonante, rivelatore con un diodo serio ( bassa Vf ) e successivo piccolo amplificatore per l' ascolto in cuffia potrà regalare al nostro amico delle sincere soddisfazioni. Con una manciata di componenti e un po di pazienza si riesce ad ottenere qualcosa di gratificante.....
Ricordandoci sempre l' importanza di avere un' OTTIMA terra e ..... un antenna decente! Anche perchè gira che ti rigira, la parte più importante sempre quest' ultima rimane 8-)
#700
Ci sarebbero anche i kit di Nuova Elettronica, o meglio, gli schemi degli ormai introvabili kit della defunta NE.
Ricordo di alcuni schemi in particolare, un ricevitore FM a tre integrati, un ricevitore AM sulle onde medie, un'altro ancora di cui non ricordo con precisione le caratteristiche ma ricordo che era a più stadi (il sintonizzatore) ed era stato appositamente pensato per farlo costruire agli allora studenti degli istituti industriali, più didattico di così...
C'è anche il ricevitore ad onde corte, io stesso ne possiedo un'esemplare (il mio primo kit di NE :D ), in quel caso il difficile sarebbe reperire il grosso condensatore variabile usato per la sintonia.
Ora provo a vedere un pò di sigle di questi kit, vediamo che salta fuori.
#701
Il ricevitore ad onde corte che ho io è il kit LX1532 (rivista 213), il ricevitore OM didattico è il LX5008 (rivista 188), il ricevitore FM a tre integrati è il LX1529 (rivista 213), un altro ricevitore FM è il LX1702 (rivista 236), mentre il ricevitore multistadio non ricordo in che numero fosse...
Filtrare PID OBD2

Aggiungo due cose. The mask and filter bits on t[…]

Alimentatore PC PSU - Modifica

Grazie di cuore a Tutti, Vi terrò aggiornati.

Orologio Marte

Ma le maree non seguono il ciclo lunare? Ovvero n[…]

Primo risultato .

Visita il nostro canale telegram