Discussioni di carattere generale sull'elettronica analogica e digitale. Didattica e applicazioni pratiche.
da frankbaron
#10855
Scusate ho bisogno aiutoooo. interfaccia tra arduino (5V) e relè 24V... il transistor scalda maledettamente....
Dove Sbaglio....

Stessa cosa nell'interfaccia Ingresso.... allego schemi... magari qualcuno puo aiutarmi..grazie
Allegati
Circuito Uscita.png
Circuito Ingresso.png
Avatar utente
da double
#10856
il termine brucia è vago: 45°-> ci tieni sopra il dito a lungo, 50°-> ci tieni il dito sopra per 30 secondi , 55°-> vescicola da bruciatura in 2 secondi. Quale delle tre per te vuol dire brucia? Ad ogni modo:

circuito di uscita
1) quanto assorbe il relè? (serve un tester) Visto che lavora a 24 V è probabile che sia attorno ai 200 mA (occhio che il 2N3904 ha una Ic massima di 200 mA)
2) che tensione Vce c'è sul transistor? (serve un tester) se sono piu' di 300 mV il transistor non è in saturazione
3) se tu hai 2 volt di Vce e 200 mA il transistor dissipa 0.4W vicino al massimo ammissibile (è di plastica)
Quindi abbassa la resistenza di base per mandarlo in saturazione ed usa un transistor (col foro per una piccola aletta di raffreddamento) con una IC massima almeno doppia di quella richiesta dal rele'
https://www.onsemi.com/pdf/datasheet/2n3903-d.pdf

circuito di ingresso
la resistenza da 2000 ohm (valore teorico non commerciale al 10% ) dissipa (24-0.7)^2 /2000~270 mW . Serve una resistenza da almeno 1 watt altrimenti scalda. Con una resistenza da 2200 ohm hai una corrente di circa 10 mA sul fotoaccoppiatore darlington: grasso che cola, puoi tranquillamente portarla a 10 Khm perche basta 1 mA per avere una Vce di 1V (e' un darlington)
https://www.mouser.it/datasheet/2/408/Toshiba-TLP127-1209480.pdf
Bios ringraziano
Avatar utente
da schottky
#10857
@double parzialmente d'accordo
1) Un relè a 24V assorbe 200mA ? o è un relè per applicazioni industriali di grande potenza (2-300A) oppure è una vera schifezza, un normale relè con carico 5A a 230Vca con coil a 24V ha in genere una resistenza di coil sui 3-4Kohm e scatta con correnti inferiori a 10mA
2) questo è sicuramente il motivo, non è in saturazione, ma resta il problema del relè di m***a, o il transistor difettoso, guadagno minimo
3) ma anche 2) con quelle resistenze di base 2K2 nel secondo caso ma addirittura 1K nel primo la corrente richiesta al povero pin di arduino è troppo elevata. Se questa operazione viene fatta con più pin le tensioni si abbassano troppo e non funziona più nulla
Bios ringraziano
Avatar utente
da double
#10861
schottky ha scritto: [CUT]un normale relè con carico 5A a 230Vca con coil a 24V ha in genere una resistenza di coil sui 3-4Kohm e scatta con correnti inferiori a 10mA[CUT]

Hai perfettamente ragione, ho messo uno zero di troppo...

Ad ogni modo c'è una ulteriore possibilità per cui il transistor scaldi: se frankbaron avesse collegato il transistor a rovescio (capita a tutti prima o poi) allora il transistor lavorerebbe in zona attiva inversa (Giunzione BE interdetta e giunzione BC in conduzione). Invertendo emettitore e collettore c'è ancora un effetto transistor ma con un beta molto basso perchè il transistor a giunzione (per fortuna) non e' simmetrico. Con i 2.5 mA in base Il transistor potrebbe restare in una zona lineare e quindi dissipare in calore i 20 (e stavolta sono 20!) mA del relè.

Pero' serve misurare la tensione Vce (e già che ci siamo la Ic) per saperlo.
da frankbaron
#10862
Intanto grazie per le dritte... Verificò le tensioni e quanto suggeritomi... Una precisazione il primo circuito con transistor e il circuito uscita che Arduino gestisce... Il secondo circuito e ingresso.. Applicò 24v e tramite accoppiatore gestisco ingresso Arduino...a 5v ( in riferimento a indicazioni su resistenza 2.2k)...vi mostro datascheet del relè.. Che ne pensate?
http://www.farnell.com/datasheets/3122466.pdf
da frankbaron
#10863
Scusate ragazzi se approfitto... Quindi sul circuito di ingresso per ridurre corrente ( se 1 ma è sufficiente al foto accoppiatore) potrei mettere anche una resistenza da 20k,? Avevo anche ipotizzato sul circuito di uscita si mettere invece del relè un altro transistor (Tip 125 ) per pilotare il carico ( 1a 24vcc) ... Avete dritte da suggerirmi ( lo schema sarebbe troppo vero) grazie
da mars
#10868
TIP125 è un PNP. Occorre un transistor intermedio e il carico a massa.
Se è appeso al 24V usando un NPN (ad es. TIP120) si risolverebbe la situazione in un attimo.
Bios ringraziano
da frankbaron
#10885
In ingresso risolto messo resistenza 22k...orima fotoaccoppiatore assorbiva 16ma..adesso 1 ma e non scalda... Grazie a vs indicazioni credi che su uscita sarà stesso problema.. Faccio qualche test e riporto.. Grazie

1) Ascolti in cuffia direttamente all'uscita del […]

risaldare cavo microfono

Ho più di 15 anni e quindi mi esprimo a parole, no[…]

La board wemos con l'ESP e' alimentata a 5 Volt, m[…]

Sci da erba a motore

Secondo me anche un treno potrebbe usare dei cingo[…]

Visita il nostro canale telegram