Discussioni di carattere generale sull'elettronica analogica e digitale. Didattica e applicazioni pratiche.
#7455
Salve

Devo cambiare il fusibile a questo caricabatterie da viaggio che mi è stato dato, non riesco a svitare il portafusibile perchè, il condizionale è d'obbligo, credo che la plastica si sia sciolta e abbia ostruito il taglio dove infilare il cacciavite. Qualche idea?

Ecco qualche foto:

Immagine

Immagine
#7456
Piu' che un caricabatteria sembra un adattatore multiplo per prese estere, con anche un plugin a 5Vcc.
Per fondere un fusibile da 6.3 A (e relativo alloggiamento) serve averci collegato un carico di 1500 watt (un phon o un ferro da stiro), cosa usuale negli hotel all'estero. Il carichino eroga 3A a 5V e ne assorbe 300 mA; il fusibile da 6.3A non se ne accorge neppure.

Per me la soluzione migliore e' gettare tutto e con 20-30 euro comperarne uno nuovo: non si sa cosa altro si sia fuso, magari la protezione degli alveoli con rischi di corto circuito PRIMA del fusibile gia' andato.

Ad ogni modo potresti provare con una pinza a becchi piatti per afferrare i lati del coperchio tondo portafusibili dove ci sono le due tacche, ruotarlo e tirarlo fuori.

Giusto per curiosità posta una vosto con la vista laterale e con tutti i pezzi separati.
#7459
Si esatto è un adattatore multipresa per l'estero con anche 3 uscite USB. Si è fuso perché due ragazze ci hanno attaccato due phon assieme (...lo so) e me lo hanno poi portato. Comunque direi che vale la pena provare a cambiare il fusibile. Quindi mi confermi che la plastica si è sciolta e ora ostruisce il taglio per il cacciavite ? Ora provo con la pinza per gli anelli elastici
#7460
Sono riuscito a toglierlo ma ho dovuto distruggerlo perchè si era fuso davvero. Con le pinze non c'era modo di girarlo.

Immagine

Immagine

Immagine

Il fusibile di ricambio ovviamente ce l'ho, il problema è che ci vuole il portafusibile nuovo e penso che trovarlo sia un impresa.
#7462
Ribadisco il mio pensiero: buttalo e se sei in buona confidenza regalane uno nuovo alle due donzelle, di questi tempi ipertecnologici è piu' gradito un carichino multistandard che un mazzo di fiori.

Per sostituire il portafusibile (per di piu' ad incastro, almeno fosse a vite) serve aprire l'arnese che e' chiuso ad incastro e che probabilmente non si richiuderà più bene. Meglio mantenere due fanciulle vive e vegete che rischiare danni seri quando ci attaccheranno di nuovo due phon (l'esperienza non ha mai insegnato nulla a nessuno) magari mentre sono in grecia o in thailandia....
#7465
Alla fine per baloccarmi visto che avevo qualche mezz'ora da perdere, ho ricostruito la testa del portafusibile che avevo dovuto scavare per toglierlo, per farlo ho utilizzato della colla epossidica bicomponente che avevo in casa e che diventa super dura. Infine ho ricreato il taglio per il cacciavite con il proxxon e una fresa. È venuto decentemente, quantomeno funziona perfettamente, l'ho provato con un aspirapolvere da 600W. Il dentino del portafusibile che serve a tenerlo fermo quando si ruota era invece integro, motivo per cui ho deciso di ricostruire la testa.
L'alloggiamento del fusibile da quanto si vedeva con una lampadina sembrava sano.
Ecco delle foto:

Immagine

Per quanto riguarda gli alveoli almeno esternamente sembrano sani:

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine



Ad ogni modo lo userò io...con attenzione!
Bios ringraziano
#7467
@light767 le immagini devono essere allegate senza passare per servizi di hosting esterno. In basso nelle opzioni presenti quando compili l'intervento c'è una tab che si chiama "Allegati". Grazie.
ROTARY PULSE TO DTMF TONE

Ciao Maxim e grazie per la risposta. Dunque: 1) h[…]

Quindi se nelle batterie era presente 4v posso m[…]

Ciao a tutti! Premetto che sono un dilettante, av[…]

Ciao Albe84. E' difficile riuscire a dare una risp[…]

 scarica la nostra app android