Sezione a tema libero in cui è possibile discutere di argomenti che non rientrano nelle altre categorie.
#12390
Oggi mi sento FTT....
kookaburra ha scritto:Scusami è ..ma se io scrivo che la "velocità" della luce (c=f*lambda) come fa a cambiare pur cambiando il punto di vista da immobile che la misuri a in movimento che la misuri (se non come lunghezza d' onda) ???

Mettiamola così: se è così evidente che la velocità della luce sia costante, per quale imperscrutabile motivo A.E avrebbe scritto di suo pugno di assumerla come postulato?
Treccani:postulato: Proposizione che, senza essere evidente né dimostrata, si assume – o si richiede all’interlocutore di assumere – come fondamento di una dimostrazione o di una teoria (in generale, di un sistema deduttivo

Ripropongo quanto ha A.E. scritto nel 1907
introdurremo il postulato con questo solo apparentemente incompatibile, che la luce nello spazio vuoto si propaghi sempre con una velocità determinata V , indipendente dallo stato di moto dei corpi emittenti.

Se pure lui ha detto che è un postulato e se finora nessuno è riuscito a fornire una dimostrazione deduttiva di tale affermazione, un motivo ci sarà. Non si puo' buttare li che la cosa sia evidente solo perchè c=f*lambda.
Per inciso serve osservare che lambda x frequenza è dimensionalmente equivalente a distanza x 1/tempo, che poi è la definizione classica della velocità di Galileo.

kookaburra ha scritto:Mi dici quale pattino verrebbe trascinato dalle onde trovandosi in alto mare ..semmai dondolerà su e giù mantenendo quella posizione, ..a spostarlo da li se ci fossero ci penserebbero le correnti, o l' amica sui remi in fuga


Come tutti sanno, le onde marine sono onde trasversali: l'oscillazione avviene su un piano normale alla superficie del mare, ecco perchè in presenza di onde ed in assenza di correnti o di vento la barca oscilla verticalmente senza muoversi. Quella che si propaga, di solito verso la riva e che fa danni, è l'energia trasportata, esattamente come in una onda elettromagnetica pure lei trasversale quella che si propaga longitudinalmente è la potenza per unità di superficie. (vettore di Pointing )
Sarebbe diverso con una onda di pressione, ad esempio sonora, in questo caso l'oscillazione è longitudinale come pure la sua propagazione è longitudinale.
#12393
io non ti chiedo mica nulla di particolare altrimenti mi metto a scrivere libri anche io :) che tanto poi sai con il tempo pian pianino alla chetichella facendo sparire le grandissime cavolate che ci avevano raccontato lo metteranno :)
..nulla dii particolare dicevo..
ti chiedo con il modello sottostante identico al precedente di farmi un caso un cui non ti venga che la velocità della luce sia come quella nota ..
Immagine

Magari ti inventi una prova, se non con la luce con le onde corte radio, basta tu determini distanza tempo e numero di impulsi coi sensori ..poi la velocità del carrello la metti a caso avanti o indietro che sia rispetto al generatore dell' onda..
e mi riferisci poi dai mi basta tu faccio un esempio dove non torna la solita costante :)
#12395
Poi sentimi Double te lo ripeto con parole improvvisate mie, il vettore velocità in una qualunque onda longitudinale trasversale o come ti pare segue l' andamento tipo di un moto armonico,
prima diretta in un verso subito dopo nel verso opposto, che non ti porterà mai da nessuna parte! se non di oscillare rispetto ad un punto .. non è un trenino che ci sali e fai il giro del
mondo guardando il tempo come passa ..ma per favore!
P.s
anche un onda acustica fa vibrare un oggetto ma non lo sposta proprio, altri tipi di fenomeni di forze esercitate dalle onde coinvolgono scambi di energia
#12396
kookaburra ha scritto:P.s
Double non ti sforzare a scrivere libri di ricette che non c' entrano niente resta sul consumè

L'ultima cosa che desidero è accendere un flame, soprattutto per il rispetto dovuto a quelle 4800 persone che hanno già letto questo 3D.

Se contrariamente all'articolo scritto 100 anni fa da Albert Einstein (che poi è la teoria della relatività ristretta) si desidera affermare che la costanza della velocità della luce non sia un postulato bensì un fatto dimostrabile, basta convocare una conferenza stampa ed annunciarlo al mondo intero.
kookaburra ha scritto: [CUT]con il tempo pian pianino alla chetichella facendo sparire le grandissime cavolate che ci avevano raccontato[CUT]

In tal modo si potranno riscrivere tutti i testi scientifici che riportano che la costanza della velocità della luce sia un postulato preso per buono e verificato come vero solo in base agli esperimenti.

Debbo constatare che, come al solito, una discussione che vorrebbe essere di cultura di base è scivolata verso affermazioni, per dirla eufemisticamente, ingestibili. Per rispetto ai citati 4800 lettori abbandono anche questa discussione.

Per chi fosse interessato ad argomenti che da 100 anni nessuno al mondo ha mai messo in discussione, ripropongo i link degli storici documenti che ho già postato.
relatività ristretta, 21 pagine (le prime 13 pagine sono a livello liceale)
https://www.roma1.infn.it/exp/webmqc/A.%20Einstein%20-Sull'elettrodinamica%20dei%20corpi%20in%20movimento%20-%201905.PDF
corso di relatività ristretta per il liceo, 25 pagine
https://fisicamente.blog/wp-content/uploads/2020/07/relatitou.pdf
relatività generale, 40 pagine (le prime 5 pagine sono a livello liceale)
https://fisica.unipv.it/antoci/re/Einstein16a.pdf
#12397
Sentimi io son vecchietto e faccio confusione avendo altro da pensare oltretutto, ma sono molto convinto che la relatività spazio temporale sia dimostrabile in altro modo, giocando di fisica classica, senza
dover andare in giro cavalcando onde..
..Nemmeno io ho voglia di perdermici che tanto da dilettante su questi temoni, dove ti metterebbero fuori con nulla, niente me ne verrebbe, ma spero ogni volta che ne parlo di stimolare un qualche giovane
a proseguire su questa strada, non con la mia testa che improvvisa ogni volta e torna di fuori spesso, ma con la sua!!!
..tu sei troppo convinto dell' altra sponda per spostarti da dove sei ..speriamo in qualcun altro, che io almeno ci provo a trovarne uno :)
#12398
Ad esempio dato che l' ho trovato prendete il disegno
Immagine
Il fotone diretto viene riflesso dalla vela che acquista una velocità propria, quello riflesso per la legge della conservazione, dovrà possedere una energia minore, come dovuta nell' eguaglianza delle formule,
dalle quali infine si ricava che il raggio di luce ha scambiato si una quantità di moto, ma preso dal momento angolare che la caratterizzava ... non da una velocità rettilinea continua che non ha!
(a mia riconfermo!) ... :)

P.s
A chi mi chieda perché metto la (m) nelle formule, trattandosi di luce poi ve lo dirò
#12408
Vi faccio anche notare, come già fatto in altre discussioni, come l' energia cinetica per le basse velocità con la formula di Zio si calcoli scrivendo
[m*c^2^(gamma-1)=1/2*m*v^2]
https://it.wikipedia.org/wiki/Energia_totale_relativistica

Dalla quale se andate a ricavare gamma non vi viene di certo il fattore di Lorentz [gamma=1/sqrt(1-v^2/c^2)]
(ma per la cronaca mi pare venga [2*c^2/(2*c^2+v^2])

..che come approssimazione per valori bassi della velocità può andare bene..
ma per uno Zio che si sia affidato alla matematica, il fatto che la cosa non torni matematicamente dovrebbe far pensare, per lo meno a delle correzioni..

Invece applicando la mia formula (1/2*m*c^2*gamma-1/2*m*c^2/gamma=1/2*m*v^2*gamma), andandoci a ricavare (gamma), questo torna sempre come il fattore di Lorentz,
per qualunque valore della velocità possibile si tratti, confermando l' equazione anche con la matematica..

ciao, cosi senza poter vedere nulla non è semplice[…]

ti ringrazio davvero per i complimenti, però hai e[…]

La temperatura l'ho misurata sulla piastra ma non […]

Senza sapere come è realizzato la cosa è impossibi[…]

Visita il nostro canale telegram