Sezione a tema libero in cui è possibile discutere di argomenti che non rientrano nelle altre categorie.
Avatar utente
da double
#11177
kookaburra ha scritto:{CUT] ho fatto una prova con una simulazione programmata in Qbasic e nel periodo del sole dalla mezza stagione all' estivo e mi funziona! [CUT]

La simulazione vale per la parte relativa al conto economico, cioè costi e guadagni/risparmi in esercizio.

Adesso però imposta una nuova simulazione in conto capitale, valutando gli investimenti necessari ed i relativi tempi di ammortamento. E' un conto abbastanza facile, lo fanno già al quarto anno di ragioneria delle superiori
Serve valutare la spesa in materiali e manodopera per
- il rifacimento dell'impianto elettrico di distribuzione condominiale
- la fornitura di una adeguato inverter condominiale per connettersi alla rete elettrica pubblica, probabilmente in media tensione
- la fornitura di quadri di distribuzione singoli con adeguati sistemi di sgancio rapido
- l'adeguamento dei sistemi di ricarica interni delle auto per renderli bidirezionale (con relativa omologazione da parte di tutte le case madri)
- i costi di progettazione e certificazione da parte di un professionista abilitato
- altre ed eventuali

Per ultimo arriva la parte piu' impegnativa e cioè la definizione dei criteri di riparto degli investimenti iniziali e dei costi/ricavo di esercizio peridiodi fra i vari condomini. Ad esempio
- ripartizione in base ai millesimi dei posti auto
- ripartizione in base alla capacità energetica di ciascuna auto connessa
- ripartizione in base alla quantità di energia immagazzinata ed erogata
- ripartizione in base ala tempo di sosta e connessione al sistema di stoccaggio
- ripartizione in base al colore degli occhi o del numero di scarpe del proprietario
- ecc ecc
Come noto nessuno vuole pagare piu' degli altri come in tutti i condomini del mondo, tutti pensano che il vicino li freghi sempre

Buona simulazione!
da kookaburra
#11178
Volevate la rivoluzione verde ..pedalate!

..Delle linee io ce ne vedo più che abbastanza, e di abbastanza sezione nei conduttori esistenti ..quello che manca semmai sono le batterie ..per un utilizzo al meglio.

Pensa come a casa mia ci arrivi una linea capace ben bene di 4kWh (che in continua
verrebbero di più) ..allora nelle 24 ore fossero consumati 4 kWh continui al contatore, verrebbero 96kWh
in totale, mentre a me compresa la mobilità in elettrico ne basterebbero meno di 10kWh ogni giorno.

..tanto per rendere un' idea (al merito delle batterie o accumulatori) di quanto le linee esistenti in ogni condominio e non solo potrebbero giovare..
(..certamente di modifiche per la messa in pratica ne andrebbero fatte..)

Riempire il mondo di batterie sia a casa che in automobile mi parrebbe però eccessivo,
mentre metterci quelle dell' auto elettrica, ad oggi in miglioramento, mi parrebbe una cosa
da dover sperimentare per soluzioni, secondo me, intanto come questa.

Poi io sono l' ultimo a cui importa del progresso ..e a queste discussioni ci vedrei meglio i più giovani
con le loro idee ..invece che nelle piazze,
a fare discorsi che sanno del solito borraccinoso per una sistemazione in politica.
Borraccinoso da borraccina muschio anche bello che ricopre tutto quel che invece sta sotto, e che serviva bene per fare i presepi :)
da kookaburra
#11181
Con la presenza dei cinghiali in molte città bisogna ammettere che dai tempi del cavallo le cose
per la mobilità sono migliorate virtuasamente, riciclando il cinghiale per alimentarsi, l' umido nelle spazzature
https://www.youtube.com/watch?v=fANsFnkaX-U
..che a qualcuno non venga tuttavia l' idea di invitare in città i lupi per accelerare migliorando con la selezione il sistema :)

Una canzoncina da tradurre per i saluti
https://www.youtube.com/watch?v=nzLLMMOeet8&list=RDnzLLMMOeet8&start_radio=1
da kookaburra
#11234
Sono davanti alla TV ad ascoltare ancora di redditi inventati e di soldi buttati dall' elicottero per tasse piatte e bonus..
il che fa subito pensare ad una politica di svalutazione ad oltranza ..con le 500 euro al mese ed il risparmio si può pensare di andar a fare cicche per strada col bastoncino come si faceva un tempo.
L' importanza di trovare soluzioni per sopravvivere ai governi di quegli altri mi pare evidente .. per il riscaldamento di tornare al legnetto ...ma lo tasseranno..?
da kookaburra
#11236
Se metti che una linea in alternata porti una corrente massima nominale (I) con una tensione di picco (Vp)
(ma o maggiore compatibile con l' isolamento) ti porterà al massimo una
potenza [P=Vp/1.4*I*cosfi] quella in continua [ P=Vp*I] ..che guardando le cose sulla monofase sarebbero in favore alla CC ..e fin qui mi pare nulla di che..
(Tu volessi riferirti al confronto con il trasporto in trifase il discorso sarebbe diverso..)

Io vorrei invece ripensare tutto il sistema di distribuzione in una rete cittadina (o più in la..) in corrente continua, in sola bassa tensione, diciamo sui 400..500Vcc
(dato che i fili attuali reggono bene come isolamento oltre la 380Vca e picchi)

..ma il vantaggio che ci vedrei non starebbe soltanto nel trasporto alle singole abitazioni della quantità maggiore di energia (attraverso le linee monofasi esistenti per i singoli impianti)
ma nel poterci collegare direttamente (..o quasi) batterie auto e pannelli solari.. per realizzare una specie di SMART GRID con la possibilità di scambi di energia avanti e indietro al più alto rendimento..

Per le industrie in trifase le cose richiederebbero approcci più complessi generando più energia in loco e con allacciamenti in rete pubblica nei limiti possibili.. comunque le zone industriali diventerebbero anche le centrali.
..Tuttavia tanta rivoluzione passando dal petrolio al mondo principalmente in elettrico sostenibile, sarebbe tutta una rivoluzione!!! e anche nei consumi d' ogni tipo ..cambierebbe ogni cosa!

Se rimanessimo in un sistema in alternata tra trasformatori ad ogni occasione, secondo me addio ai rendimenti e quantità di energia nell' interscambio. E' un tale sistema complesso da simulare non tanto la vittoria della trifase sulla CC come forse volevi contraddire..

Ma semmai (grazie a manitù :) ) se la vedranno i giovani
io comincio a ripensare e preferire il gatto il fuoco e il ciocchetto, alla luce della fiamma nella stanza affumicata e via tutte le bollette, anche se non via tutti i i rom...oni :)
da kookaburra
#11237
Comunque anche nelle linee trifasi a tre fili, che trasportino potenze di [Pca.=sqrt(3)*V*I*cosfi]
..Invece in corrente continua moltiplicando la sezione del cavo allora bifilare
(e di conseguenza la corrente nominale ammissibile per lo stesso)
per 3/2 ..verrebbe per lo stessi isolamento alla Vpicco=V*sqrt(2) ==> Pcc=sqrt(2)*V*I*(3/2) ==> Pcc./Pca.=1.22 ..con tale vantaggio di trasporto anche di energia per la monofase in continua ..salvo errori :)

Per il vantaggio della continua ci sarebbero inoltre gli interruttori allo stato solido, in sostituzione di quelli meccanici (che semmai li seguirebbero con la sola funzione di sezionatori)
adattissimi ai comandi da controlli centralizzati
da kookaburra
#11239
Vi metto il collegamento abbastanza interessante sullo Smart Grid o rete intelligente, non tanto per rafforzare le prospettive per un mondo verde, ma per quanto il sistema teorizzato assomigli
ai controlli sulla società dei consumi già realizzati della politica economica moderna, per un mondo almeno per me ..semmai prossimo al verde! :)
https://www.lumi4innovation.it/smart-grid-cose-e-cosa-significa/
Avatar utente
da double
#11241
L'approccio alla HVDC (trasmissione di energia elettrica in continua ad alta tensione) è quello del breakeven point.
Grosso modo oltre una certa distanza conviene passare alla corrente continua (anche a 7-800 KV) perchè i maggiori costi degli inverter CA/CC sono piu' che compensati dai risparmi. Pero' il vero vantaggio è quello di interconnettere reti in corrente alternata asincrone fra loro (ad esempio le due reti in giappone o le quattro reti degli stati uniti) e di semplificare la messa in rete di una pletora di pale eoliche e campi solari che sarebbe, se non difficile, di certo costoso sincronizzare come gia' avviene per le grandi reti europee. Serve anche ricordare che è stata la sincronizzazione a mandare in blackout mezza europa alcuni anni fa quando un paio di abeti sono caduti su una dorsale elettrica svizzera causando un effetto pendolo allucinante (il Lorentz del caos ha brindato!) che ha fatto entrare in azione le sicurezze isolando le varie reti.

Come sempre è solo questione di quattrini e basta qualche innovazione o qualche criticità per spostare, anche parecchio, il punto di pareggio. Se i cinesi bloccano le forniture di terre rare per fare i mosfet degli inverter torna di nuovo conveniente la corrente alternata.

ps. Già che ci siamo, l'inflazione al 2.5% che terrorizza le casalinghe di voghera ed i braccianti lucani è tutta dovuta alla speculazione finanziaria sui "certificati di inquinamento" (i crediti per i diritti di emissione di CO2) che vengono venduti e comperati in borsa. In sei mesi sono cresciuti 5 volte (+500%) perchè sono stati comperati anni fa a basso prezzo da alcuni edge found che ora li rivendono con profitti enormi senza neppure bruciare un secchio di carbone.
Avete voluto il liberismo ed il capitalismo? Bene eccovi serviti, ma che credevate davvero che difendendo il libero mercato tutti avremmo vissuto felici e contenti?
Caro bollette

Qualche buona notizia tuttavia si legge in giro (a[…]

Guardavo questa pagina che non sono riuscito a tra[…]

Canon 1100d + Zoom h1n

giusto per essere sicuri: stai parlando di questo […]

Il transistor Brucia

Semmai ti servisse anche questo ..visto che nel di[…]

Visita il nostro canale telegram